Il mio viaggio a New York

Come magari avrete visto dai precedenti post, per il mio 28° compleanno mi sono regalata 10 giorni in una delle città più cinematografiche del mondo, meta perfetta per chi come me ha una passione talmente forte per la fotografia da averne fatto il proprio lavoro.

Spesso sono proprio i miei clienti, i futuri sposi, a scegliere New York come meta dei loro viaggi di nozze e a farmi desiderare di ripartire subito per gli USA.

Premesso che non credo basti una vita per visitare in maniera completa questa città in continua evoluzione, vi racconto come ho organizzato il mio viaggio per mostrarvi anche le ultime foto del mio reportage newyorkese.

Se state pianificando anche voi un viaggio negli Stati Uniti, vi consiglio di leggere anche il mio articolo “Cose da sapere prima di partire per gli USA”.

PERIODO E CLIMA

Sono partita nel mese di Novembre del 2017 e il clima mi ha stupito quasi ogni giorno: a volte è stato freddo e altre volte la temperatura era talmente gradevole che passeggiavo con il giubbotto aperto senza alcun problema.

HOTEL

Ho scelto di dormire al Pod 39 nei pressi di Times Square, il cuore della vita di New York e il punto di intersezione fra la Seventh Avenue e Broadway.

Dal punto di vista logistico è una location molto comoda perché consente di arrivare a Central Park con una breve passeggiata attraversando la Fifth Avenue.

SPOSTARSI A NEY YORK

Muoversi nella Grande Mela è semplicissimo, non solo grazie alla grande disponibilità di taxi, da chiamare alzando la mano come nei film, ma anche per la metropolitana efficiente.

Per usufruire di questo servizio vi consiglio di acquistare la Metro Card, la tessera ricaricabile in base alle vostre esigenze.

VISITE E BIGLIETTI

Non amo le lunghe attese e desidero sfruttare al massimo il mio tempo a disposizione durante i miei viaggi. Ecco perché ho prenotato tutti i biglietti e le visite online in anticipo, utilizzando il CityPass.

Così mi sono goduta al massimo ogni momento del mio viaggio e sono riuscita a pianificare al meglio tutto l’itinerario, come piace a me.

Ho visitato tutti i luoghi simbolici della città, che ho raccontato in diversi articoli del mio blog attraverso le mie foto.

MANGIARE A NEW YORK

Ho parlato anche di questo argomento in un post dedicato dove racconto della mia esperienza in pieno “american style” ma anche da nostalgica italiana all’estero. Clicca qui per leggere l’articolo.

Con questo il racconto della mia esperienza nella Grande Mela è conclusa! Continuate a seguire il mio blog per scoprire il mio prossimo viaggio!

Copywriter Sara Lucietto